Youtube Twitter Facebook
english stampa segnala segnala Skype
profili - compositori - bruno de franceschi - biografia

Compositori

- bio - works
Bruno De Franceschi - Biografia
Milano, 1955

Sito: www.tacitevoci.com/vita.htm

E-mail: tacitevoci@libero.it
Il brusio della lingua
per voci e strumenti
© Paint Factory

Compositore e direttore. Studia Composizione Tradizionale perfezionandosi in seguito a Friburgo, Parigi, Losanna. Si laurea presso il DAMS di Bologna. Da subito ha privilegiato il rapporto tra musica e teatro, dalla composizione di musiche di scena per la prosa, la regia e la drammaturgia, sino ad esecuzione/performances che richiedono una precisa partitura gestuale e presenza scenica da parte dell’esecutore.
Nel 1975 scrive “Gundrisse”, per pianoforte, voce recitante e nastri magnetici, dove è prevista tra l’altro, la distruzione fisica dello strumento.
Ha svolto attività didattica presso la Scuola d’Arte Drammatica “Piccolo Teatro” di Milano e presso corsi di formazione professionale e di alta formazione dell’UE, con progetti sul rapporto suono movimento, musica e teatro.
La sua attività di direttore d’orchestra si rivolge esclusivamente al repertorio del ‘900, con particolare interesse per la musica moderna e la sperimentazione; ha diretto vari ensemble italiani ed europei che si dedicano a questo repertorio. Ha scritto le musiche per oltre 50 piece teatrali, opere musicali e da camera, film.
Dopo l’incontro con K.Berberian. T.Kantor, Tran Quang Hi, dal 1985 sviluppa una ricerca sull’uso della voce e dell’ascolto attraverso le arti marziali ed il linguaggio usato dai sordomuti, il canto armonico e l’uso “teatrale” della parola cantata. Nel 1995 fonda e dirige “Tacitevoci Ensemble”, quasi un collettivo di ricerca ed esecuzione vocale.
Ha lavorato tra gli altri, con M. Castri, T. Kantor, E. De Capitani, Cristina Pezzoli, G. Solari, M. Navone (teatro), Raffaella Giordano, Giorgio Rossi, Caterina Sagna , Simone Sandroni (danza), A. Guzzetti e Marco Bagnoli (arti visive) e con i poeti Giancarlo Majorino e Antonio Porta.
Ha sviluppato interventi culturali/didattici nella scuola superiore “a rischio” (abbandono precoce, situazioni sociali e familiari fortemente problematiche) con il progetto“Carne da macello” in collaborazione con la ASL di Grosseto di cui è stato prodotto video e performance teatrale, con disabili mentali, in collaborazione con la ASL n° 8 di Arezzo con il progetto “L(‘)abile disagio” di cui è stato prodotto video e performance teatrale.
Nel 2006 produce il video “Sunballein” per l’Istituto Serafico di Assisi, struttura di accoglienza per sordociechi e cerebrolesi gravi.
Presso lo stesso Istituto è in atto un protocollo di ricerca sulle relazioni tra suono e percezione “altra” in soggetti gravi e gravissimi, di cui è direttore.
Nel 2007 tiene un seminario su “Corpo vocale voce corporale” presso Palazzo Francisci di Todi, residenza per la cura dei disturbi alimentari.
Dal 2000 collabora con il prof. Franco Federici, neurofisiologo ordinario all’Università di Perugia, su un progetto di riabilitazione di una paziente sorda profonda con impianto cocleare bionico ed in generale sullo studio e le relazioni tra voce/corpo e tecniche della riabilitazione neurofisiologica.

Aggiornato a 02/2010