Youtube Twitter Facebook
english stampa segnala segnala Skype
profili - compositori - serena tamburini - biografia

Compositori

- bio
Serena Tamburini
Serena Tamburini - Biografia
Rovereto

E-mail: s-tamburini@libero.it

Inizia il suo lavoro di musicista con lo studio del flauto affiancando per diversi anni l’attività di esecutrice nell’ambito della musica contemporanea allo studio e quindi l’insegnamento della musica antica e barocca con i flauti dolci.
Dai primi anni ‘80 inizia il suo lavoro di compositore dedicandosi alle opere elettroacustiche. I suoi lavori, dei quali diversi sono editi e incisi su CD, sono eseguiti in concerto e per radio in Italia e in molti altri paesi.
Interessata alla diffusione della musica contemporanea, e particolarmente di quella elettroacustica, si dedica all’attività di organizzatore di concerti e di eventi musicali assumendo, in collaborazione prima con F. Galante e poi con M. Bagella, la direzione di MUSICA VERTICALE per molti anni durante i quali curerà l’organizzazione di festival a Roma, numerosi concerti, conferenze e convegni in Italia e all’estero, in collaborazione con organismi pubblici e Istituti di cultura internazionali.
Insieme a M. Bagella cura il libro “I Profili del Suono”- Galzerano Editore.
Fonda, insieme ad altri cinque compositori, l’Associazione “SIMMETRIA” per la quale cura la pubblicazione di un Compact Disc edito da Fonit Cetra e organizza concerti e installazioni sonore: per due anni ne è uno dei direttori responsabili.
Nel 1987 pubblica il libro “PROGRAMMARE I SINTETIZZATORI DX” - Muzzio Editore - in collaborazione con Nicola Sani.
È invitata dall’UNEAC (Associazione Nazionale dei Musicisti Cubani) a realizzare, insieme ad altri compositori italiani, un’opera multimediale dedicata a Che Guevara, in occasione del 30° anniversario della rivoluzione cubana. Tale opera, prodotta in collaborazione con RAI Radio1, viene in seguito edita in videotape dalla FONIT CETRA.
Nel 1992 compone la musica per lo spettacolo “BAUT EINER KEIN HAUS”, prodotto dalla Literaturhaus di Francoforte, che va in scena a Francoforte l’8 dicembre 1992.
Sempre nel 1992 inizia a insegnare Musica Elettronica presso il Conservatorio di Cagliari; questa attività di docente continuerà per molti anni e in Conservatori diversi. Attualmente è docente di musica elettronica presso il Conservatorio di Latina.
Pubblica “L’ACUSTICA DELLA MUSICA”, un testo che raccoglie il lavoro e le sue esperienze del corso di acustica tenuto, per tre anni, agli studenti del corso di storia della musica sperimentale presso il Conservatorio di Cagliari.
Esce sulla rivista UCT – Uomo città territorio – l’intervista “LA MUSICA ELETTRONICA, LA DONNA E LA COMPOSIZIONE - COLLOQUIO CON SERENA TAMBURINI” che diventerà un saggio nel libro “Compositori d’oggi – Trento”.
Nel 2009 esce il CD “Alte lontane voci” edito da Taukay Edizioni Musicali, raccolta di suoi lavori più importanti dagli anni ’90 a oggi.
 

Aggiornato a 01/2012