Youtube Twitter Facebook
english stampa segnala segnala Skype
profili - compositori - paolo arcà - biografia

Compositori

- bio - works
Paolo Arcà
Paolo Arcà - Biografia
Roma, 1953

Sito: www.esz.it/it/extra/autore/paolo-arca

E-mail: suvini.zerboni@sugarmusic.com
Tranquillo da Dieci Bagatelle
per pianoforte (1993)
Roberto Prosseda piano
CD Velut Luna 2005

Insieme agli studi classici ha compiuto gli studi musicali al Conservatorio "Santa Cecilia" di Roma diplomandosi in composizione, pianoforte, direzione d'orchestra, musica corale e direzione di coro. Si è poi perfezionato in composizione all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e all'Accademia Chigiana di Siena.
Ha svolto numerose esperienze in tutti i campi della produzione e dell'organizzazione della musica in Italia, come compositore, didatta, Direttore artistico di fondazioni liriche e società di concerti e come divulgatore della musica in campo pubblicistico, radiofonico e televisivo.

Dopo avere vinto nel 1982 il primo premio al concorso internazionale di composizione "France Culture-Musique Contemporaine" di Avignone, ha iniziato un'intensa attività di compositore, partecipando a concerti, rassegne e festival in Italia e all'estero. Caratterizzata da una vena di forte impronta comunicativa, la sua attività di compositore si è rivolta soprattutto al teatro musicale, dove ha debuttato con l'opera in un atto Angelica e la Luna (Ferrara 1985). La sua seconda opera, Il carillon del Gesuita, è stata commissionata e rappresentata dal Festival di Fermo (1989) e riproposta a Roma (1990). È seguita poi l'opera Lucius, asinus aureus, commissione della Münchener Biennale di Monaco di Baviera e Premio SIAE per la lirica 1990, ripresa dal Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano e successivamente a Francoforte nell'ambito di Frankfurter Feste. Il suo quarto lavoro teatrale è Gattabianca, opera fiabesca in due atti (Verona 1993). Ha debuttato nel campo del balletto con Valium, con la coreografia di Luciano Cannito (1993). È anche autore di musica sinfonica e da camera con vari organici; tra le sue composizioni strumentali più significative si segnalano: Triplo Concerto per violino, violoncello, pianoforte e orchestra (1988); Il canto di Orlando per coro e orchestra (1991), commissionato dall'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, diretto da Giuseppe Sinopoli; Fiesta per banda e orchestra (1992); Skool per pianoforte e fiati (1994), commissionato dal Teatro dell'Opera di Roma; Sturm und Drang canzoni, duetti e musiche per il dramma di Klinger presentato al Maggio Musicale 1995 con la regia di Luca Ronconi. Nel 2001 ha partecipato al progetto commemorativo di Giuseppe Verdi della Società Aquilana di Concerti con Dame, zingare, conti e guerriglieri, per voce recitante e dieci strumenti su testo di Vittorio Sermonti.
Ha pubblicato le guide all'ascolto di Turandot e La fanciulla del West di Giacomo Puccini (Mondadori, 1983 e 1985) e ha curato il volume Opera. Quattro secoli di teatro musicale (Edizioni Olivares, 1997). È stato direttore della rivista "Musica e Dossier" dal 1988 al 1991. È docente di composizione presso il Conservatorio "G. Verdi" di Milano ed è stato professore di "Storia e metodi della direzione artistico-musicale" presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Parma. È Accademico della Filarmonica Romana.

Da sempre interessato all'organizzazione musicale, è stato Direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana (1991-1994), Direttore artistico del Teatro alla Scala di Milano (1997-2003), dove in particolare ha realizzato la stagione 1999-2000 (tutta dedicata al teatro musicale del Novecento) e l'anno delle celebrazioni verdiane nel 2001. È stato Consulente artistico della Fondazione Toscanini di Parma (2000-2004) e Direttore artistico del Teatro Carlo Felice di Genova (2003-2006). Nella stagione 2005-2006 è stato Direttore artistico del Teatro degli Arcimboldi di Milano, per il quale ha realizzato una stagione "trasversale" con diversi generi di spettacolo musicale (jazz, rock, pop, musical e danza contemporanea). Dal 2006 è Direttore artistico del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Dal 2007 è anche Direttore artistico della Società del Quartetto di Milano.

Aggiornato a 2008